Come cavarsela al veglione

veglione

Questa sera tantissimi di voi ceneranno in compagnia. Circa 8 ore a bere, mangiare e stare con altre persone. Tantissima simpatia, tutti a proprio a agio, tutto bellissimo. Ma anche no.

Più grande è il veglione più gente c’è, e si alza la possibilità di avere a che fare con persone che stanno al vostro umore come il glutine alla celiachia. Niente di promettente insomma.

E poi c’è il fatto che magari siete in un periodo di flessione, non avete tanta voglia di stare in compagnia, ma purtroppo il calendario non fa sconti.

Di solito sono per l’amore e l’accettazione incondizionata. Ma per sostenere chi di voi invece si troverà a passare una serata di festa in un momento di misantropia generalizzata, eccovi 5 strategie per arrivare all’alba del primo giorno dell’anno.

#1 stabilite dei confini e non sentitevi in colpa: stare in compagnia è bello, ma non siamo obbligati a stare simpatici a tutti. Se vi sentite forzati a spendere del tempo con persone che non vi piacciono, ricordate a voi stessi che avete il diritto di fare le vostre scelte. Basta scegliere con educazione, quindi evitate calunnie, gestacci e percosse.

#2 scrollatevi di dosso i pregiudizi: sugli altri ma soprattutto su voi stessi. Anche se in passato (o 10 minuti fa) avete fatto qualche errore, adesso non è il momento di farvelo presente. Se siete in un momento no, prendetevi questa sera come una parentesi. Se invece le cose vi vanno benone, state leggendo il post sbagliato.

#3 fate molti complimenti: sullo stato di forma, i figli, il lavoro, le scarpe. Di solito chi riceve un complimento ricambia per educazione, e fa sempre piacere ricevere complimenti, anche se palesemente falsi. Si chiama corteggiamento.

#4 individuate degli alleati: saranno la vostra base sicura nei momenti morti. Devono piacervi, farvi sentire vostro agio e dovete avere abbastanza confidenza da potergli chiedere se avete cibo in mezzo ai denti.

#5 costruitevi delle exit-strategy: per uscire dai momenti difficili, come quando quello che non vedete dalla quinta elementare vi racconta la sua vita, partendo dalla prima media. Arrivati alle superiori sarà necessario avere una strategia di evasione efficace e pianificata. Non esagerate con il rabbocco alcol o con il bagno. Neanche cominciare a fumare credo vada bene.

Prima di tutto però ricordate: chi semina vento raccoglie tempesta, quindi cercate di regolare il ph delle vostre maniere e vedrete che il mondo vi sorriderà.

Tanti auguri!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...